Studio ecografico 3D del cervello fetale e sviluppo neurocomportamentale

Studio ecografico 3D del cervello fetale e sviluppo neurocomportamentale

Numerosi fattori possono alterare il normale sviluppo fetale e successivamente dell’età neonatale e pediatrica ( Infezioni, IUGR,Diabete Materno, Gemellarità,Prematurità, Stress Perinatale). Da alcuni anni è possibile valutare e misurare le strutture cerebrali tramitela Risonanza Magnetica( corteccia frontale ,talamo ,ippocampo ,cervelletto) . Recentemente alcuni ricercatori hanno stimato alcune strutture cerebrali durante la vita fetale con l’uso delle tecnologie ecografiche 3D e metodiche analoghe sono state proposte nel neonato. Contemporaneamente sono emerse nuove evidenze circa la correlazione tra alterazioni del DNA ( polimorfismi) durante il “programming” fetale e danni alle strutture cerebrali ,in particolare nei disturbi della crescita del feto stesso.
Prospettive di ricerca :1) Studio di fattibilità della stima volumetrica delle strutture fetali ,2) Eventuali correlazioni fra  dimensioni e ratio tra le strutture, polimorfismi del DNA ( valutabili con studi biomolecolari delle cellule dal cordone ombelicale del neonato) e sviluppo neuro comportamentale nelle età successive,3) Utilità dell’approccio ecografico 3D insieme  agli studi neuro comportamentali ,per una precocissima identificazione e quantificazione del rischio,4) Valutazione ecografica  3D delle strutture cerebrali coinvolte in occasione del  follow-up ,fino al primo anno di vita.